logo bn ultimo

 

Il progetto mette in risalto l'importanza delle buone abitudini quotidiane

Lavorare sullo stile di vita e rimanere sani a lungo: è questa la finalità di "Basilicata in salute". Il progetto mette in risalto l'importanza delle buone abitudini quotidiane. La prevenzione, quindi, rimane l'arma numero uno per raggiungere il benessere, un obiettivo alla portata di tutti. 

Obiettivi e finalità del progetto 

La finalità più importante del programma è quella di fare opera di divulgazione in ambito "health and wellness", in maniera semplice ed efficace. Fin da ora, è possibile trovare nuove ricerche sugli effetti di una buona alimentazione e di una regolare attività fisica, ma anche su comportamenti a rischio come l'abuso di alcool e il fumo. Come chiarito dall'OMS fin dal 1948, infatti, essere in salute significa trovarsi in uno stato di totale benessere psico-fisico. Non si tratta solo del raggiungimento del peso forma o della guarigione da eventuali patologie, ma anche del miglioramento del tono dell'umore, della memoria e dei livelli di attenzione. Grazie a una serie di aggiornamenti periodici, i cittadini possono ottenere notizie sugli ultimi studi e sui servizi disponibili presso le strutture pubbliche della Regione Basilicata, nonché delucidazioni sulle modalità di accesso alle piattaforme sanitarie online. In tal modo, medici, operatori sanitari e utenti non sono più realtà separate tra loro. Partecipano e cooperano attivamente tra loro in questo progetto, mirato a fare prevenzione di massa in linea con i principi di una corretta informazione. 

Esperti di nutrizione: formazione e carriera 

L'alimentazione svolge un ruolo sempre più centrale nella prevenzione dei disturbi di natura transitoria e in merito alla comparsa di patologie complesse. Il potenziale di una dieta sana è tuttora oggetto di studi, portati avanti da numerosi gruppi di ricerca formati da esperti nutrizionisti.

Il settore, quindi, è in crescita e non a caso sono sempre di più i ragazzi scelgono di iscriversi ai corsi di Scienze della nutrizione presso gli atenei online riconosciuti in Italia o nei tradizionali atenei statali. Secondo quanto riportato dal Consiglio nazionale dei presidenti dei corsi di laurea in Scienze della nutrizione umana, infatti, il numero di iscritti ha superato le 6mila unità. Tra le materie curricolari figurano Biochimica, Anatomia, Biologia Animale, Igiene, Chimica e Fisiologia dell'Alimentazione. Lo studente iscritto a questa facoltà universitaria svilupperà quindi delle competenze approfondite riguardo gli effetti dei cibi sull'organismo, il controllo delle filiere di produzione e l'analisi delle materie prime. Le possibilità di trovare lavoro sono molto alte già con la laurea triennale, ma aumentano ulteriormente con quella magistrale. Consulente, ricercatore, libero professionista sono solo alcune delle figure più richieste in questo ramo importantissimo della Sanità, sempre più proiettata al benessere e alla salvaguardia delle persone e che prevede una retribuzione superiore alla media mensile italiana (+3%).