logo bn ultimo

 

Nel potentino “Da Vinci-Nitti”, “Camillo D'Errico” di Palazzo San Gervasio, il “Petruccelli-Parisi” di Moliterno

Buono il posizionamento delle scuole superiori lucane superiori nell’elenco pubblicato da Eduscopio, progetto voluto dalla Fondazione Agnelli allo scopodi aiutare studenti e famiglie nella scelta della scuola superiore.L’analisi, condottamediamente su oltre un milione di diplomati italiani all’incirca 7.700 scuole in tre anni scolastici dal 2016 al 2019, concentrando l’attenzione sulla capacità di licei e istituti tecnici di preparare e orientare gli studenti al passaggio agli studi universitari e sulla capacità di istituti tecnici e istituti professionali di preparare l’ingresso nel mondo del lavoro per chi, dopo il conseguimento del diploma, decide di non proseguire gli studi all’università.

Nel potentino, per l'indirizzo tecnico-economico, buona posizione per il “Da Vinci-Nitti” che, nel capoluogo, garantisce il 41per cento di tasso di occupazione dei diplomati. Al 30 per cento invece, quello emerso per il “Camillo D'Errico” di Palazzo San Gervasio. Il 57 per cento dei diplomati per il “Petruccelli-Parisi” di Moliterno supera con successo il primo anno di università. Il settore servizi è tutto per l’alberghiero “Umberto di Pasca di Potenza che con il 68 per cento offre sicurezza di impiego e di preparazione. Tra i professionali, a Matera, il “Da Vinci - Morra” garantisce un indice di occupazione del 57 per cento. Anche i Licei lucani non mancano di garantire preparazione e capita di proseguire gli studi con risultati importanti.

 

In particolare il 92 per cento degli alunni del liceo classico di Venosa prosegue con l'università e supera con buoni risultati il primo anno; l’81.5 il voto medio della maturità allo scientifico “Federico II” di Melfi, 79 al “Galilei” di Potenza. Le migliori scuole a livello Italia vengono evidenziati nei piccoli borghi, come il liceo scientifico Nervi-Ferrari in Valtellina, o affacciate sul lago d'Iseo, come il classico Decio Celeri a Lovere, in provincia di Bergamo. Bene Roma con il liceo classico Giulio Cesare, quello di Venditti, e in provincia di Milano il liceo di Cinisello Balsamo, mentre allo scientifico il Da Vinci rivendica il miglior punteggio in Italia tra i licei delle grandi città.

Oreste Roberto Lanza