logo bn ultimo

 

La struttura adotta da mesi severi protocolli interni di prevenzione con l’esecuzione periodica di tamponi

L'ultimo bollettino epidemiologico regionale evidenzia ben 218 nuovi contagi in regione a cui andrebbero aggiunti 24 "turisti del tampone" su 1714 tamponi effettuati. Salgono a 48 i positivi al coronavirus nella casa di riposo “Raffaele Acerenza” di Potenza dopo una prima positività̀ scoperta nei giorni scorsi grazie a un test rapido effettuato nell'ambito di una campagna di prevenzione. La notizia pervenuta sorprende e rammarica, anche perché è noto che la struttura aveva adottato ormai da mesi severi protocolli interni di prevenzione oltre ad aver predisposto l’esecuzione periodica di tamponi a cura e spesa della struttura stessa. In ragione della consapevolezza che il rischio zero non esiste l’attenzione era da tempo mantenuta costantemente alta, ma le ultime verifiche effettuate non hanno dato questa volta l’esito sperato.

Michele Plati, presidente della Cooperativa Il Sicomoro ha precisato: “Nessuno degli ospiti ha sintomi che possono preoccupare. Tutti sono sotto il costante controllo medico dell’unità di crisi dell’Asp. Il lavoro effettuato con i tamponi rapidi ha sicuramente permesso di individuare prima ancora della somministrazione dei tamponi molecolari eventuali positività e avviare per tempo tutte le terapie necessarie. Non ci sono elementi di ulteriore preoccupazione. Precisiamo per le soluzioni organizzative adottate fin dalla prima ondata del Coronavirus in Basilicata nessun operatore si è mai trasferito dalla casa di riposo Brancaccio a quella di Potenza o viceversa”.

 

Silvia Silvestri