logo bn ultimo

 

Avvistati in pieno centro abitato e nella centrale piazza del paese

I cinghiali hanno messo piede, è il caso di dire, anche in paese a Latronico. Dopo alcuni avvistamenti in diversi centri lucani, anche la cittadina termale deve fare i conti con questa problematica. Il sindaco Fausto De Maria è seriamente preoccupato: «Purtroppo è una situazione abbastanza grave – dice il primo cittadino – ci sono stati degli avvistamenti in pieno centro abitato, con due esemplari visti anche nella piazza centrale, come si vede nella foto. I cittadini sono preoccupati, hanno paura anche ad uscire di casa la sera. Noi come comune a settimana raccogliamo in media tre/quattro carcasse, nella maggior parte dei casi per incidenti stradali, parliamo quindi anche di problemi di sicurezza. C’è una legge regionale n.37 del 16/11/2018 “Misure straordinarie per contrastare l’emergenza cinghiali in Basilicata” che deve essere urgentemente applicata, e su questo solleciterò assessori e consiglieri regionali. Scriverò una lettera anche al nuovo ministro Teresa Bellanova, e altri parlamentari per modificare la legge nazionale in questione.

Credo che per questa problematica – conclude De Maria - tantissimi colleghi sindaci e cittadini si faranno sentire». I cinghiali rappresentano un grave pericolo anche per l’operatività delle aziende agricole, ma anche per la sicurezza dei cittadini. Gli incidenti stradali non mancano, purtroppo, con la Statale Sinnica che è un vero e proprio campo di battaglia in questo senso, dove l’incisività dei sinistri provocati è altissima. Intanto il consigliere di Forza Italia Francesco Piro, propone una commissione di studio non solo per trovare una soluzione, ma per creare economia.

 

Claudio Sole