Sorrentino, Confcommercio Potenza: puntare su negozio di vicinato. Presto in Basilicata il presidente nazionale

Il “made in Italy” è soprattutto abbigliamento e calzature. Nonostante gli ultimi due anni complessi, dirigenti ed associati a Federmoda-Confcommercio (che rappresenta nel settore del tessile abbigliamento, calzature ed accessori circa 30.000 imprese con oltre 72.000 addetti complessivi) guardano al presente-futuro con ottimismo. L’occasione per fare il punto delle problematiche delle imprese del comparto ed adeguare le strategie di vendita è stata l’assemblea generale della Federazione, a Roma, alla quale per Confcommercio Potenza ha partecipato Antonio Sorrentino. “Da un’insegna illuminata, una vetrina ben allestita, è la città a trarne beneficio e con essa – dice Antonio Sorrentino – l’intero territorio. Non solo perché una vetrina accesa è vita, è luce, mentre spenta è morte e buio. Una vetrina accesa è sinonimo di sicurezza, contribuisce a dare lustro alla propria città e da non sottovalutare, è essa stessa una colonna portante della economia, in quanto aperta pagherà le tasse che consentiranno più servizi. Come Confcommercio per questi motivi promuovano periodicamente campagne per invitare i cittadini ad acquistare nel negozio di vicinato e a rinnovare la fiducia nell’esercizio della propria città. Il nostro ottimismo – aggiunge – trova fondamento nella fase di ripresa di eventi, feste, matrimoni che incentivano le vendite”.


Nel corso dell’assemblea Giulio Felloni, imprenditore del tessile abbigliamento a Ferrara, è stato eletto nuovo presidente nazionale di Federazione Moda Italia – Confcommercio. “È davvero con emozione – commenta il neo presidente Felloni – che mi accingo ad affrontare questo nuovo prestigioso quanto impegnativo incarico. Prestigioso perché mi darà l’opportunità di valorizzare il ruolo e le caratteristiche peculiari del negozio di vicinato nella filiera del tessile abbigliamento ed all’interno della strategia turistica del nostro Paese. Impegnativo perché veniamo da due anni complessi ai quali dovremo rispondere con iniziative e progetti che promuovano il Made in Italy, fornendo inoltre chiarezza sulla normativa, facilitando l’accesso al credito, e condividendo programmi con il mondo della Cultura, Istruzione e della Professione a tutti i livelli. Rivolgerò una particolare attenzione, insieme a tutto il nuovo consiglio nazionale di Federazione Moda, a sostenere le imprese già esistenti sul territorio ed a favorire l’apertura di nuove realtà commerciali – conclude Felloni – soprattutto attuate da imprese femminili e da giovani imprenditori. Il negozio di vicinato rappresenta il fulcro della città oltre che sul piano economico anche sociale”.
Sorrentino riferisce della disponibilità del neo presidente ad essere in Basilicata per un incontro con la categoria e favorirne il rilancio associativo anche nella nostra regione.