logo bn ultimo

 

Si tratta di sessanta incisioni, sette acquerelli creati tra il 1951 e il 1999

Fino al prossimo 31 gennaio si può visitare, nel museo della grafica internazionale di Castronuovo di Sant’Andrea, la mostra antologica di Renato Bruscaglia, voluta dal direttore del MIG Giuseppe Appella. Sessanta incisioni, sette acquerelli creati tra il 1951 e il 1999 anno della sua morte, che permettono ai tanti visitatori di apprendere, conoscere il percorso del grande incisore marchigiano. Un appuntamento culturale in un centro lucano di grande cultura che si esprime con la ricca biblioteca di Alessandro Appella, con il museo del presepe e il MIG dedicato per l’appunto alla grafica internazionale ricca di preziosi incisioni e sede di esposizioni temporanee. Un luogo che il comune vorrebbe sostenere.

“Siamo un piccolo comune- ha sottolineato Anna Laura Allegretti, assessore del comune di Castronuovo Sant’Andrea – e ci riesce difficile attingere a fondi e finanziamenti. Per questo stiamo valutando l’idea di formare una fondazione con enti sovracomunali in modo da avere una corsia speciale per avere più facilmente le risorse necessarie”. Il museo è aperto grazie all’impegno di diversi volontari i quali per un giorno alla settimana offrono i loro servizi tenendo aperta la struttura. Va anche detto per il 2022 è previsto l’inaugurazione della nuova sede del Mig nei locali del castello il cui restauro e appena terminato.

 

Oreste Roberto Lanza