logo bn ultimo

 

Tante presenze tra giornalisti e letterati, ospite d'eccezione Amedeo Goria

Partita la sesta, edizione 2022, del Premio Letterario il Borgo Italiano con la sede della finale ancora una volta a Lanzo Torinese. comune della città metropolitana di Torino, Lanzo Torinese, oltre quattromila abitanti, fa parte dell'Unione dei comuni montani delle Valli di Lanzo. Obiettivo del premio nazionale, arrivato alla sua sesta edizione, è quello di premiare le opere letterarie riferite ai borghi italiani e al tempo stesso promuovere e divulgare la letteratura italiana che fa riferimento ai piccoli centri italiani definiti comunemente “borghi”. Non meno importante quello di far conoscere gli autori e il loro territorio, creando un ponte tra le realtà locali. Un premio che da tempo è sotto le lenti della informazione nazionale e del mondo dell’istruzione per avere nel corso degli anni saputo trasmettere il coraggio di raccontare storie dei tanti borghi italiani infondendo emozioni e passioni per le identità di un proprio luogo. Un premio diviso in tante sezioni: romanzo inedito, edito, racconti brevi, poesie e sezione per opere di artisti del luogo. I vincitori troveranno spazio nelle pubblicazioni nelle antologie di Tralerighe Libri Editore. Tanti e diversi i borghi che hanno aderito, da Nord a Sud della penisola.

 

Per il Sud candidati in tanti: la Basilicata il comune di Policoro, nella sezione racconto breve l’opera di Rocco Herman Puppio dal titolo "La tempesta"; il comune di Senise nella valle del Sinni per la sezione Romanzo Edito l'opera di Pino Rovitto dal titolo "U figghië ra mugghièrë ru mërëcànë (Il figlio della moglie dell'americano)" edita da EditricErmes. Per la Calabria candidato è il comune Gioiosa Ionica, comune della città metropolitana di Reggio Calabria, attraverso la sezione Poesia Inedita con un’opera di Alessandra Fuda dal titolo "Gioiosa come la gente". Candidata anche la Puglia con Strudà una frazione di 1659 abitanti del comune di Vernole in provincia di Lecce, attraverso la sezione Romanzo Edito grazie a un'opera di Salvatore Tommasi dal titolo "Semi d'anguria" edita da Esperidi Edizioni. Mentre continuano ad arrivare altre candidature e opere da leggere si è insediata la giuria composta, da Nord a Sud, da personaggi della letteratura italiani, giornalisti e artisti vari, con una novità in più: le "Scuole in Giuria"; più di 70 studenti quest'anno leggeranno le opere che parlano dei borghi italiani.

 

Cinque gli istituti che hanno aderito all'iniziativa con l’obiettivo duplice: avvicinare i giovani alla lettura, facendo loro conoscere le realtà dei nostri bellissimi borghi. Tanti gli ospiti già che hanno aderito alla fase finale di luglio in occasione della cerimonia di premiazione dei nostri autori e borghi vincitori il 16 luglio 2022. Solo un nome di rilievo nazionale, per tanto per sollecitare la curiosità: Amedeo Goria, giornalista professionista in Rai dal 1987, prima al TG1 e poi a Rai Sport. Uno Mattina Estate (ininterrottamente dal 1992 al 1997) per complessive 500 puntate. Per Rai Sport il suo salotto preferito. Un premio che negli anni ha fatto grandi passi in avanti con la capacità di sapersi rinnovare e innovare. Pensare che la prima edizione partì nel 2016 e la premiazione si tenne il 15 luglio 2017 presso il borgo di Irsina in provincia di Matera con diverse partnership tra le quali continua quella con il giornale online Basilicatanotizie.net.

 

Oreste Roberto Lanza