Angelina Mango: “Un lavoro musicale che apre la strada ad un sound che ho cercato per tanto tempo”

Da qualche giorno su tutte le piattaforme di streaming e download, si trova il primo singolo dal titolo Formica, della cantautrice Angelina Mango dopo l'ingresso nella famiglia Sony. La figlia del grande cantautore lagonegrese Pino Mango, nata a Maratea nel 2001 e cresciuta a Lagonegro ha un suo disco tutto suo. Le prime parole di soddisfazione sono state: "avevo bisogno di raccontare la mia storia. La canterò in rima come un giullare di corte. Mi tolgo la corona e indosso scarpe a punta. Guarda l'orfana reale, si è annoiata a morte". Ha già nel suo cassetto musicale diverse esibizioni: nel2013 con la sua band, accompagnata dal fratello batterista, nei locali della zona. Nel 2016 a Milano apre un suo canale YouTube, e nei primi mesi nel 2020 nascono le otto canzoni di “Monolocale”, primo lavoro discografico pubblicato dall’etichetta Disincanto e distribuito da Believe.

 

Nell'estate del 2021 ha aperto il tour di Giovanni Caccamo e Michele Placido "Parola". Nello stesso anno ha firmato il suo primo contratto discografico con Sony Music e ha iniziato a scrivere e produrre nuovi brani insieme al produttore Enrico Brun (conosciuto per i lavori con i Pinguini Tattici Nucleari, Madame e Francesca Michielin) e con il supporto creativo di Tiziano Ferro. Un ottimo voce, quella di Angelina Mango, che usa bene per il suo brano prodotto da Enrico Brun, Logos. Lux, Noise e Angelina Mango. Un disco che parla delle sue origini, parla di sé stessa. “Un lavoro musicale - sottolinea Angelina Mango - che apre la strada ad un sound che ho cercato per tanto tempo, perché è la cosa più estrema, più lontana dal mio punto di partenza. Non c'è mai il modo giusto per presentarsi, ma questo di certo non fa troppi giri di parole”. Una ninnananna che parla di sofferenza e di perdita solo per guardare in faccia alla propria storia guardando in faccia ad ogni ricordo.
[https://epicitaly.lnk.to/formica].

 

Oreste Roberto Lanza