"Non si può tornare indietro: il Piano strategico è solo il momento di partenza per dare attuazione a tutti i programmi annunciati"

"La maggioranza tutta ha dato dimostrazione di voler approvare un provvedimento che è strategico per la nostra terra. Le chiacchiere lasciamole a chi le fa, noi oggi stiamo dimostrando a tutti i lucani di essere una maggioranza coesa". Lo ha detto il presidente della Regione Vito Bardi nell'intervento svolto ieri sera nell'Aula del Consiglio regionale a conclusione del dibattito sull'approvazione del Piano strategico regionale.

"Tutti noi della maggioranza - ha aggiunto Bardi - dobbiamo crederci ed essere uniti per poter andare avanti. Mi è stato detto di rinnovare l'azione politica della Giunta, facciamolo insieme, per fare qualcosa che sia utile alla nostra società. Sono convinto che non si può tornare indietro: il Piano strategico è solo il momento di partenza per dare attuazione a tutti i programmi annunciati, che devono essere riempiti di contenuti. Sono convinto che tutti uniti riusciremo a dare quelle risposte che il popolo lucano si aspetta. È il momento di agire, ci sono due anni e mezzo di legislatura in cui porteremo a compimento le iniziative già intraprese in tutti i settori. Dobbiamo dare dimostrazione al popolo lucano che il cambiamento annunciato è una realtà. I lucani devono credere nel cambiamento, che è l'unico modo per uscire dal torpore che da troppo tempo attanaglia la nostra Regione".