logo bn ultimo

 

Bardi, esprimo la mia più sincera gratitudine alla categoria professionale

"Nella ricorrenza della Giornata Internazionale delle Ostetriche desidero esprimere la mia più sincera gratitudine alla categoria professionale che da sempre svolge un ruolo delicato e fondamentale nella società. È questa l'occasione per riflettere sulla necessità di investire sempre più in questo settore al fine di migliorare il benessere delle mamme e dei loro bambini e approfondire la conoscenza di questa branca della medicina. Numerosi i passi in avanti compiuti in questo settore, ma tanto ancora può essere fatto per garantire quell'ambiente sereno e sicuro nel quale dispensare cure ostetriche qualificate. Rivolgo inoltre la mia riconoscenza alle ostetriche della Basilicata che hanno operato in questi mesi tra le difficoltà legate alla pandemia e le emergenze che ne sono conseguite. Un grazie speciale a loro e alle strutture sanitarie locali per aver accolto nei mesi scorsi una mamma in fuga dalla guerra e averla fatta sentire a "casa". È quanto dichiara il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

 

"La salute della donna e dei nuovi nati è un valore importante che dobbiamo preservare e verso il quale dobbiamo indirizzare ogni sforzo della nostra sanità. Rivolgo un ringraziamento sentito a tutte le ostetriche lucane che svolgono questa professione sanitaria con professionalità e amore". È quanto dichiara il Vicepresidente della Giunta regionale e Assessore alla Salute e alle Politiche della Persona, Francesco Fanelli, che è intervenuto questo pomeriggio a Potenza, presso il Parco Mondo, a una manifestazione organizzata dall'Ordine provinciale delle Ostetriche di Potenza in occasione della Giornata internazionale dell'Ostetrica. "L'ostetrica - aggiunge Fanelli - è un insostituibile punto di riferimento. È presente prima, durante e dopo il parto. Mette il proprio sapere al servizio della collettività, accompagna le donne e le famiglie nei percorsi assistenziali. Tutto ciò - conclude Fanelli - è frutto di passione, dedizione e resilienza".