logo bn ultimo

  

Juan Pedro Lopez resta in maglia rosa. Il Lucano Pozzovivo in classifica generale tra i primi 20

La quinta tappa, Catania- Messina, di 174chilometri la porta a casail francese Arnaud Dèmare, Groupama-FDJ, sul rettilineo di Messina. Secondo Gaviria, poi Nizzolo e Ballerini. L’ultima vittoria di Dèmare è datata 10 ottobre 2021dopo la Ravenna-Modena del 2019 e 4 successi nel 2020 (Villafranca Tirrena, Matera, Brindisi, Rimini).Un percorso, quello odierno, caratterizzato dalla presenza a metà percorso della salita di Portella Mandrazzi, gran premio della montagna di seconda categoria. Da Catania fino a Taormina strade ampie con diverse curve e pochi tratti rettilinei. Ultimi 70 chilometri sulla strada costiera con pochi centri abitati fino ai 4 chilometri finali con breve tratto dentro l’abitato di Messina con un traguardo tutto per i velocisti. Gruppo in sella per la partenza alle 11,45 con i primi cinque fuggitivi: Hanninem, Tonelli, Bais, Tagliani e Mirco Maestri.

 

A 64 chilometri dall’arrivo il gruppo della maglia rosa che chiude la corsa ai fuggitivi iniziali riassorbendoli nel gruppo di testa. Nel frattempo i distacchi dei velocisti si fanno pesanti: Cavendish a 2'10'', Ewan a 4'25'' dal gruppo maglia Rosa. A 15 chilometri dall’arrivo la volta si fa concreta tra Gaviria, Dèmare e Girmay. Sul traguardo la volta è tutta del francese che sul rettilineo di Messina alza la pedalata e brucia sul tempo Gaviria. Brutta giornata per il messinese Nibali che si appresta subito ad annunciare il suo ritiro dal mondo del ciclismo a fine stagione. Il lucano Domenico Pozzovivo continua rimanere nei paraggi svolgendo una semplice attività di ricognizione. Oggi con quattro minuti di ritardo arriva sulla griglia del traguardo 59esimo. In classifica generale resta ben posizionato sulla posizione numero 20. Lo spagnolo Juan Pedro Lopez (Trek - Segafredo) resta in maglia rosa. Domani sesta tappa di 192 chilometri: partenza da Palmi arrivo, in una delle città più antiche della Calabria, Scalea. Tratto pianeggiante per i velocisti che avranno la loro parte di palcoscenico per misurarsi sull’arrivo della riviera dei Cedri.

Oreste Roberto Lanza